Monte Rosa.

Il Monte Rosa, il secondo gruppo montuoso delle Alpi, per estensione e importanza, è anche il più alto della Svizzera.

Situato nelle Alpi Pennine, si estende su territorio italiano (comuni di Alagna Valsesia, Gressoney La-Trinité, Gressoney Saint-Jean, Macugnaga, Ayas-Champoluc) e svizzero (comuni di Saas-Almagell e Zermatt).

La Punta Dufour, (4.634 m.) è la sua vetta più alta. Sulla Punta Gnifetti si trova invece il rifugio alpino più alto d’Europa, la Capanna Regina Margherita (4.554 m.).Il territorio offre innumerevoli possibilità escursionistiche, alpinistiche, scialpinistiche e di arrampicata, di ogni livello.

Gli ambienti glaciali del gruppo del Monte Rosa: un imponente spettacolo d’alta montagna, di elevatissimo valore paesaggistico e ambientale, un’estensione che offre complesse ricchezze geologiche. Il sito comprende il versante meridionale del Monte Rosa includendo le testate delle valli d’Ayas e di Gressoney fino all’alta Valtournenche, confinando a nord con il complesso della Dent Blanche-Matterhorn-Monte Rosa. Dalle maestose superfici glaciali, agli ampi pascoli alpini fino ai boschi di conifere più a bassa quota, qui ogni ambiente è un respiro di natura viva. L’area è stata oggetto di studi botanici già a fine ‘800 per la presenza di specie endemiche e relitti glaciali; qui le fanerogame raggiungono i massimi livelli altitudinali delle Alpi superando i 4000 metri come la Poa laxa e il Ranunculus glacialis. Un rifugio ideale anche per alcune specie di uccelli di pregio quali la Pernice bianca, la Coturnice, il Gallo forcello, e l’Aquila reale. Inoltre il Fringuello alpino ha qui il suo record altitudinale di nidificazione. Per lo Stambecco alpino è un’importante linea migratoria tra le popolazioni delle valli di Ayas, di Gressoney e quelle di Alagna, Macugnaga e da qui coi nuclei dei versanti svizzeri. Facile incontrarli in primavera mentre pascolano sul fondovalle.