Saint Vincent

Secondo comune della Valle d’Aosta per abitanti, Saint Vincent gode di una posizione invidiabile e un clima mite grazie al monte Zerbion che la ripara dai venti settentrionali, frequentata sin dall’ottocento per le acque termali dalle proprità curative.

A Saint Vincent si viene in primo luogo per le terme e per il casinò. Ma è anche un luogo piacevole dove soggiornare, grazie a un patrimonio monumentale di tutto rispetto e alla posizione, strategica per visitare la parte centro-orientale della regione, dai castelli alla Val d’Ayas, dalla Valtournenche al Parco del Mont Avic. Si può anche sciare nel piccolo comprensorio del Colle di Joux.

Saint Vincent Cosa vedere

Nel centro storico di Saint-Vincent merita certamente una visita la chiesa dedicata a San Vincenzo, risalente all’XI secolo, con l’imponente campanile. Lo stile romanico si è conservato nonostante i molti interventi nei secoli successivi. All’interno si possono ammirare gli affreschi del quattrocento e le statue in legno conservate nel museo parrocchiale.

Le terme e il casinò di saint Vincent

Saint-Vincent è frequentata come località termale sin dall’ottocento quando accolse anche personaggi illustri come Giosué Carducci e Silvio Pellico. Le sue acque, scoperte da Jean-Baptiste Perret, nel 1770 hanno effetti benefici per la pelle e proprietà curative per i disturbi del fegato, dello stomaco e dell’intestino. Lo stabilimento termale Fons Salutis è situata in posizione panoramica sopra l’abitato ed è raggiungibile con una funicolare.

Il Casinò della Vallée, inaugurato nel 1947, è considerata una delle più importanti case di gioco in Europa ed è oggi il principale polo di attrazione turistica di Saint-Vincent, con 95 tavoli da gioco, 500 slot-machine e una brasserie dove cenare e assistere a spattacoli. Il casinò è inoltre promotore di eventi culturali quali il Premio Saint-Vincent per il giornalismo e il Premio Saint-Vincent per il cinema. Si trova fuori dal centro in un grande edificio a specchi del 1982, a fianco del palazzo liberty del Grand Hotel Billia, importante centro congressuale.

Sci e attività invernali

Il piccolo comprensorio del Col de Joux ad un’altezza di 1647 metri, in bella posizione panoramica dominante Saint Vincent. Dispone di 7 chilometri di piste di varia difficoltà, una seggiovia, una sciovia e tre tapis-roulant. Indicato anche per i bambini grazie alla recente apertura di un parco giochi sulla neve.